<bgsound loop='infinite' src='https://soundcloud.com/sergio-balacco/misty'></bgsound>

pagine

Votami - Please rate my blog

classifica

2013/10/06

Il Re è nudo....


"Se Berlusconi fosse stato un gay, nessuno lo avrebbe toccato con un dito" ha detto il presidente Putin durante un'intervista....
Se ancora una volta, a modo suo, avesse vinto Silvio Berlusconi, avesse, alla sua maniera, vinto il leader fino a Ferragosto “incontrastato” di dieci milioni di italiani?
Se avesse vinto ancora una volta “l’estraneo” (per sua stessa definizione) al “teatrino della politica” che però la politica l’ha rivoltata come un calzino per vent’anni? E continua a condizionarla?

La vita e la storia non si giudicano mai con i “se”,  certo vedendo le brutte figure collezionate dal Cavaliere in questi giorni confermo nella mia impressione che si sia circondato da persone davvero di basso profilo. 

Peccato per questa fine ingloriosa, che in buona parte Berlusconi si è andata a cercare e che segna la vittoria di una certa Magistratura che alla fine ce l’ha fatta ad abbattere l’unico che l’aveva attaccata con fermezza. Come uno scomodo ingombro del passato in pochi giorni il Cavaliere sembra già un reduce, una cosa vissuta e da mettere velocemente da parte mentre fremono i nuovi leaders del PDL e del PD che hanno in comune una forte radice democristiana giustificata dall’eccezionalità della crisi e dei tempi.

Rileggo le riflessioni delle ultime settimane – puntualmente confermate dai fatti – e non ritenendomi né uno stratega né un genio mi chiedo però come mai il buonsenso sia diventata merce così rara. Che cosa ci ha guadagnato Berlusconi a non dimettersi tre settimane fa? Che faranno ora gli ex colleghi deputati PDL tutti corsi a dimettersi (per finta) solo otto giorni fa? Non credo saranno coerenti e velocemente la polvere si depositerà sulle loro missive che però non depongono a favore di chi poche ore dopo il baciamano si affrettava già a smentire il padre-padrone. Onore ai pochi che dissentivano e una pernacchia a chi in poche ore ha fatto il consueto dietrofront annusando e fiutando il vento, in un vezzo di viltà tutta italiana.

Non c’è dubbio che il futuro si chiami “grande intese” perché è la cosa più ragionevole, ma non sempre quanto è più logico od obbligato scalda il cuore. D'altronde tutto intorno alla “grande intesa” sembra  politicamente evaporare: la Lega che si è spenta, una Destra che non c’è più, un Movimento 5 Stelle dicono demagogo: come non sperare che siano i Letta, i Lupi, i Mauro a toglierci dai guai? 
Comunione e Liberazione forever, finchè non pesteranno i piedi a qualche Magistrato.

Resta l’amarezza di vedere in giro tante macerie politiche e morali. L’IVA è al 22% e la questione è già digerita, per l’IMU si vedrà ma la maschereranno – più cara – da “Service Tax” perché in inglese fa comunque più fino. Bene o male si andrà avanti sperando che una ripresina riscaldi il morale e tra le strizzate d’occhio dell’informazione e dei media che le “larghe intese” le ha costruite come stato di necessità e d'altronde sono viste con favore da tutto il mondo produttivo che cerca solo di salvare la barca ed ha bisogno di stabilità. .

Riforme serie, radicali, tagli robusti della spesa pubblica, legge elettorale, riforma della costituzione? Si vedrà, forse, con calma, passo passo, intanto “ il potere logora chi non ce l’ha” diceva Andreotti e nell’autunno incipiente in Italia è passato di mano. 

“Cavaliere, chi?” si dirà tra qualche tempo: era un re nudo ma la folla lo osannava, poi l’hanno visto gli occhi di un bambino…

Nessun commento:

Posta un commento

Nel blog non sono ammessi commenti anonimi, quindi per commentare è necessario utilizzare un profilo Blogger oppure OpenID. La piattaforma Blogger permette agli autori dei commenti di cancellare i propri messaggi ma non di modificare il contenuto. Come regola generale è obbligatoria l'educazione sia verso l'amministratore del blog che verso gli altri utenti.

I messaggi possono essere cancellati a insindacabile decisione del blogger, se offensivi, allusivi e/o non attinenti al topic. Nei casi più gravi il ban definitivo dal blog dell'autore del commento incriminato.

Non rispondo a chi mi invia una email senza apporre il proprio nome e cognome. Prendete nota. Buona lettura e grazie della visita.

Please note: comments containing links to other sites will not be published.
Attenzione: i commenti che contengono links a altri siti non verranno pubblicati.

Leave your comment.
Lascia un commento