<bgsound loop='infinite' src='https://soundcloud.com/sergio-balacco/misty'></bgsound>

pagine

Votami - Please rate my blog

classifica

2015/07/19

CERCASI INVESTITORE



Potrei dire di avere inventato l'acqua calda, non siamo arrivati a questo ma, da un punto di vista di temperature potrei dire che ci si avvicina.

Un semplice "infortunio" tecnico casalingo, niente di che preoccuparsi in verità, mi ha permesso di "inventare" un prodotto che farà felici gli italiani, anche europei e forse mondiali, nelle afose giornate estive. 

Va bene tutto l'anno ma è d'estate o quando fa caldo che l'invenzione può avere un successo strepitoso.

Per cui ecco l'annuncio:

Cerco imprenditore disposto a contribuire e investire fino a 1 milione di euro in un'idea strepitosa. 
L'investimento si ripaga in pochi anni.Tutti i dettagli disponibili dopo il deposito del brevetto.

Riguardo all'investimento un milione è un dato puramente indicativo, la quota maggiore se ne va nel macchinario di lavorazione, mentre per il macchinario di supporto le cifre sono inferiori. Onestamente anche meno considerando che per iniziare il capannone necessario è meglio affittarlo.

I costi di brevetto sono di circa 16,000 euro considerando la procedura PCT (Trattato di Cooperazione Brevettuale).

I costi per produrre il dispositivo sono limitati, il lavoro di preparazione, secondo la mia idea deve essere effettuato in parte manualmente e il resto meccanicamente. La meccanizzazione può essere più elevata ma se si vuole rendere il prodotto finale interessante da un punto di vista qualitativo bisogna prevedere un minimo del 20% manuale e il resto meccanico.

La manodopera ha costi variabili. Per tutta la produzione e controllo di gestione, compreso il personale amministrativo, sono sufficienti se in Europa 3 o 4 addetti di cui uno amministrativo e gli altri operativi. Fuori dall’Europa e rimanendo nell’area mediterranea allargata gli addetti potrebbero aumentare, specialmente quelli dedicati alle operazioni manuali, per arrivare a 5/6 in tutto, escluso il sottoscritto ovviamente.


In Asia, Africa o Sud America si può obiettivamente pensare a maggiore manualità e automazione lo stretto irrinunciabile. Non meno del 50%.


L'impianto inizialmente può essere di piccola taglia, basta il macchinario di produzione e quello di supporto, gli arredi tecnici, un deposito. I mezzi di trasporto. Lo so che non dico molto ma siccome c'è poco da spiegare se dico troppo si capisce già tutto.

Ho calcolato che fra macchinario (da inventare anche quello perché simili non ne esistono, ho già verificato) e attrezzatura complementare sarebbero sufficienti dai 200 mila euro ai 500 mila euro, dipende dal grado di automazione che si vuole all'insieme. Maggiore è l'automazione e più costa il tutto. Punto di pareggio dopo massimo 5 anni, poi è tutto guadagno.

Le lavorazioni possono essere localizzate in aree a basso costo della manodopera. I trasferimenti sono possibili sia via terra (su gomma) che via aerea, via mare non è conveniente causa i tempi lunghi.

Chi fosse interessato mi contatti per email.

Nessun commento:

Posta un commento

Nel blog non sono ammessi commenti anonimi, quindi per commentare è necessario utilizzare un profilo Blogger oppure OpenID. La piattaforma Blogger permette agli autori dei commenti di cancellare i propri messaggi ma non di modificare il contenuto. Come regola generale è obbligatoria l'educazione sia verso l'amministratore del blog che verso gli altri utenti.

I messaggi possono essere cancellati a insindacabile decisione del blogger, se offensivi, allusivi e/o non attinenti al topic. Nei casi più gravi il ban definitivo dal blog dell'autore del commento incriminato.

Non rispondo a chi mi invia una email senza apporre il proprio nome e cognome. Prendete nota. Buona lettura e grazie della visita.

Please note: comments containing links to other sites will not be published.
Attenzione: i commenti che contengono links a altri siti non verranno pubblicati.

Leave your comment.
Lascia un commento